Fondato e diretto da Laura Cherubini: direttore@impresamia.it - Redazione: redazione@impresamia.it - Pubblicità: commerciale@impresamia.it
News
TASSE - Telefonini: no di Adiconsum, il ministro Franceschini ci convochi AMBIENTE - Firmato decreto, a disposizione oltre 125 milioni di euro del fondo Kyoto. Galletti, giovani in gioco nell’economia del futuro GOVERNO - Cdm n14: le altre misure AGROALIMENTARE - Enea a Cibus 2014: innovazione tecnologica per le imprese BUSINESS - Mercato elettronico Pa: previste semplificazione per microimprese, reti d’impresa e start up ENERGIA - Sorgenia:presentati alle associazioni dei consumatori i risultati 2013 della Carta della Qualità dei Servizi DL LAVORO - Camera: calcolo maternita' per contratto tempo indeterminato CIRCOLAZIONE - Gomme da neve: come evitare le multe che scatteranno dal 15 maggio DEF - Aggiornamento lavori (h13): Senato e Camera GREEN ECONOMY - Protocollo intesa Enea e Ministero Affari esteri per uno sviluppo economico sostenibile PMI - Sistri: Agnelli ( Confimi Impresa), chiediamo al Ministero dell’Ambiente di convocare un tavolo di confronto per concordare misure differenti nell’applicazione di questo provvedimento prima della scadenza del 30 aprile CRISI - Confindustria: produzione industriale + 0,7% in marzo.Il sostegno al fatturato viene anche dall'interno DEF - Oggi decidono Camera e Senato: pressing su bonus Irpef, spending review e pensioni TURISMO - Mibact-Regioni: serve strategia nazionale di settore. Necessaria ristrutturazione Enit CODICE APPALTI - Recepimento direttive Ue: istituito tavolo tecnico al Mit LAVORO - Turismo religioso: ad aprile oltre 60 professionisti richiesti a Roma per la settimana delle canonizzazioni. Ma la richiesta non si ferma qui AMBIENTE - Ue: giro di vite sullo spreco di sacchetti di plastica. Galletti, vittoria italiana BANDI - Incubatore ComoNExT: dall'idea all'impresa. Massimo 5 progett, i piùi innovativi e fattivi STARTUP INNOVATIVE - Relazione annuale del Mise: Guidi, al centro della strategia di rilancio del sistema produttivo nazionale con effetti positivi sull’occupazione, in particolare giovanile UE - Pensione: I lavoratori comunitari che si spostano in un altro paese europeo potranno traferire la pensione integrativa

Seguici su

IM-Impresamia su Twitter

Login

Effettua il login al sito per accedere a tutte le notizie non in abbonamento. _______________

Lavori parlamentari

Corsi Master Stage

Scadenze fiscali

Home Sicurezza LAVORO - Spazzacamini: Anfus, lettera apeta a Napolitano per il riconoscimento della professione
LAVORO - Spazzacamini: Anfus, lettera apeta a Napolitano per il riconoscimento della professione PDF Stampa E-mail
Tweet me!
News
AddThis Social Bookmark Button

15931564_1Riconoscimento della figura professionale, obbligo di manutenzione sugli impianti alimentati a biomasse, accesso alla formazione specifica e professionalizzante per gli operatori del settore, attivazione di percorsi formativi per la figura professionale del maestro spazzacamino. Sono queste le richieste della categoria riassunte in una lettera aperta portata al presidente della Repubblica di fronte al Quirinale, in occasione della Terza conferenza sulle rinnovabili termiche, organizzata dall'Associazione Amici della terra.

"Ci rivolgiamo a Napolitano - ha affermato Giovanni Paoletti, fondatore e segretario generale dell'Anfus (Associazione nazionale fumisti spazzacamini) - altissimo garante della Costituzione italiana, perché noi spazzacamini ci sentiamo dei lavoratori-fantasma e da anni ci battiamo per il nostro riconoscimento".

"La presenza degli spazzacamini Anfus - ha poi aggiunto - è per noi motivo di grande orgoglio. E' un'opportunità per ricordare che gli spazzacamini sono dei professionisti. In una realtà fatta di troppi incidenti e incendi (circa 10mila all'anno dichiarati dai Vigili del Fuoco) che interessano le canne fumarie, è necessaria una disciplina che regolamenti il corretto svolgimento delle attività di manutenzione degli impianti fumari e degli impianti di riscaldamento, per la promozione della qualità degli operatori. Per questi motivi - ha sottolineato il ondatore e segretario generale dell'Anfus - è stata presentata la proposta di legge 4073 'Disposizioni in materia di disciplina delle attività di manutenzione di camini e impianti fumari e di riscaldamento' assegnata alla commissione Attività produttive".

"La collaborazione tra produttori, fumisti e spazzacamini - ha detto il presidente dei produttori Anfus, Marco Baccolo - è l'unica strada per garantire l'ottimo funzionamento di caminetti e stufe. Questo solido legame tutela il mercato caminetti, stufe e impianti fumari. Tutti uniti nell'applicare l'utilizzo di prodotti marcati Ce, installati da tecnici abilitati al dm 37/08 su cui deve essere effettuata regolare manutenzione programmata e da personale qualificato. Quando queste regole non vengono applicate ne risentono la performance degli apparecchi dichiarate dai produttori e quindi la delusione del consumatore". (Fonte: Adnkronos)

 

Ricevi gratis gli aggiornamenti di questo sito:

Fornito da FeedBurner

inncantiere2

Interviste del direttore

Convegno Unioncamere 05.07.2010

made_in_italy

I nostri servizi