Fondato e diretto da Laura Cherubini: direttore@impresamia.it - Redazione: redazione@impresamia.it - Pubblicità: commerciale@impresamia.it
News
EDILIZIA PRIVATA - Pmi: Aniem, bene semplificazione e sburocratizzazione, ma attenzione ai costi di urbanizzazione e alla fiscalità PUBBLICITA' ONLINE - Metodologia emotion based: comunicato congiunto SentimentADV-Adform-ADmantX DECRETO PA - Taglio diritti camerali: peseranno sulle imprese. Dardanello (Unioncamere), pronti a riforma ma il Governo ci sostenga ECOTURISMO - TripAdvisor lancia in Europa il programma EcoLeader per aiutare gli utenti a pianificare viaggi eco-friendly TRASPORTI - Certezza delle revisioni: le nuove regole del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CRISI - Confcommercio: pressione fisco record, 53,2% Pil. Stima Pil 2014 a +0,3%, consumi +0,2%. MADE IN ITALY – Premi: a Nobili Rubinetterie il riconoscimento “Company to Watch 2014” POS - Costi: da un minimo di 25-60 euro l'anno ad un massimo di 120-180 euro a seconda della tipologia delle apparecchiature prescelte (primi dati emersi dal Tavolo del Mise) UE- Promozione d'impresa: progetto delle camere di commercio dell'emilia-romagna tra i finalisti del premio europeo MADE IN ITALY - Olio : squadra Unaprol al completo. Da Nord a Sud il nuovo comitato esecutivo (giunta) CRISI - Pmi: alla ricerca di “ricette” per non tagliare personale EDILIZIA -Riviera Adriatica e green style: per la prima volta i principi cardine della sostenibilità estesi a un intero quartiere CRISI - Vipak: da azienda di famiglia a modello di crescita (+30% in tre anni) investendo nella stampa del packaging in digitale CONCORSO - I Magnifici Sei:Associazione Nazionale Città dell’Olio lancia contest per foodblogger. In palio corso di cucina con lo chef Iaccarino INNOVAZIONE - Voltaire di .exnovo: la lampada firmata 3D Printing ispirata all'illuminismo francese IMPRESE - Assicurazione crediti: la Serbia diventa il 98esimo mercato per l’offerta di Coface INNOVAZIONE - Qui! Group ottiene il patrocinio dall'Agenzia per l'Italia Digitale: premiato il grado d’innovazione raggiunto dal Gruppo e le diverse iniziative in ambito Monetica e Servizi digitali COMMERCIO AL DETTAGLIO - Gruppo VéGé apre le porte al franchising: una formula di affiliazione su misura per le imprese emergenti che intendono crescere gradualmente e in sicurezza LAVORO - Opportunità: 50 assunzioni entro fine anno per HSE24, il canale della TV shopping LAVORO - Formazione gratuita: con Ambire c'è posto per 400 manager inoccupati. I corsi si terranno da settembre a dicembre 2014 a Milano, Torino e Roma

Seguici su

IM-Impresamia su Twitter

Login

Effettua il login al sito per accedere a tutte le notizie non in abbonamento. _______________

Lavori parlamentari

Corsi Master Stage

Scadenze fiscali

Home Rassegna stampa News FISCO - Imu: Cgia, è quasi impossibile pagare la seconda rata per le seconde case e per immobili a uso commerciale e produttivo
FISCO - Imu: Cgia, è quasi impossibile pagare la seconda rata per le seconde case e per immobili a uso commerciale e produttivo PDF Stampa E-mail
Tweet me!
AddThis Social Bookmark Button

giuseppe-bortolussi-2Se i Comuni modificheranno l'aliquota ordinaria del 7,6 per mille, sarà un vero e proprio rebus pagare anche la seconda rata dell'Imu sulle seconde case e sugli immobili a uso commerciale e produttivo. A dichiararlo è il segretario della Cgia di Mestre, Giuseppe Bortolussi. Come previsto dalla normativa, entro il 17 dicembre bisognerà versare il saldo dell'Imu. Secondo le ipotesi elaborate dalla Cgia, il problema si complicherà enormemente nel caso in cui i Comuni modificassero nei prossimi mesi l'aliquota ordinaria del 7,6 per mille. Infatti, la nuova imposta prevede che il gettito delle seconde case e dei beni strumentali (capannoni, negozi, uffici, etc.) andrà per il 50% ai Comuni e per l'altro 50% all'Erario.

Ma andiamo con ordine. La scadenza del pagamento della prima rata è prevista per il prossimo 18 giugno. In questa occasione, quasi tutti i Comuni applicheranno l'aliquota base. Pertanto, basterà dividere a metà l'importo da versare indicando nel modello F24 la quota da destinare all'Erario e quella da versare al Comune. La situazione, purtroppo, si complicherà enormemente se il Comune deciderà, dopo il 18 giugno, di aumentare l'aliquota. Se, ad esempio, verrà portata all'8 per mille, la definizione della quota da pagare con la seconda rata, si stabilirà tramite un doppio calcolo: il primo per determinare l'importo che andrà all'Erario, sempre calcolato con l'aliquota ordinaria (7,6 per mille), il secondo per calcolare l'importo che andrà al Comune, tenendo conto che la parte eccedente il 7,6 per mille andrà tutta al Comune. Questa situazione si verificherà anche nel caso i Comuni dovessero abbassare l'aliquota ordinaria.

"Tutto ciò – ha aggiunto Bortolussi - creerà dei grossi problemi a tutti i contribuenti per calcolare quale importo dovrà essere versato all'Ente locale e quale allo Stato. Una situazione veramente diabolica che rischia di mandare nel panico milioni di contribuenti".

Più sotto la Cgia riporta 2 casi che vedono modificata l’aliquota ordinaria del 7,6 per mille.

Nota: I calcoli sono stati effettuati su una abitazione di categoria A3, rendita catastale di 424,97 euro con annessa pertinenza (autorimessa) di categoria catastale C6, rendita catastale 85,27 (al netto della rivalutazione). Le rendite corrispondono alle rendite media nazionali.

 

SECONDA CASA: a giugno e a dicembre aliquota rimane sempre al 7,6 per mille

Debito Imu annuo 651,47 euro

LE RATE

Totale F24

 

Così nel Modello F24

 

Comune
cod 3918

Stato
cod 3919

1 Rata entro 18 giugno

326


163

163

2 Rata entro 17 dicembre

326

 

163

163

Gli importi vanno indicati nel modello F24 nella SEZIONE IMU E ALTRI TRIBUTI LOCALI

Elaborazione Ufficio studi CGIA Mestre

 

 

 

 

 

SECONDA CASA: a giugno aliquota del 7,6 per mille che sale a dicembre all’8 per mille

Debito IMU annuo 685,76 euro

LE RATE

Totale F24

 

Così nel Modello F24

 

Comune
cod 3918

Stato
cod 3919

1 Rata entro 18 giugno

326


163

163

2 Rata entro 17 dicembre

360

 

197

163

Gli importi vanno indicati nel modello F24 nella SEZIONE IMU E ALTRI TRIBUTI LOCALI

Elaborazione Ufficio studi CGIA Mestre

 
inncantiere2

Interviste del direttore

Convegno Unioncamere 05.07.2010

made_in_italy

I nostri servizi