Fondato e diretto da Laura Cherubini: direttore@impresamia.it - Redazione: redazione@impresamia.it - Pubblicità: commerciale@impresamia.it
News
SICUREZZA IT - Check Point: Misfortune Cookie e un intruso controlla da remoto il router per attaccare i dispositivi connessi CONSUMATORI - Adiconsum: anticipare i saldi già da quest'anno in tutta Italia. La data? Da sabato 27 dicembre PROFESSIONSTI - Libera circolazione Ue : guida all'utente per il riconoscimento delle qualifiche professionali GIOVANI - Australia: Northern Territory è un ottimo punto di partenza per chi decide di intraprendere una vacanza-lavoro UE - Consiglio: ultimo del semestre a presidenza italiano. Renzi partecipa all'incontro Ttip e all'Italian Innovation Day GOVERNO - Cdm: convocto per oggi, venerdì 19 dicembre, al Senato per la seconda Nota di variazioni al bilancio di previsione dello Stato IMPRESE - Industria Italiana Autobus è una realtà: ok dai lavoratori Bmb. De Vincenti, un'azienda italiana che guarda con fiducia ai mercati internazionali COMPAGNIE AEREE - Etihad Airways: banche First Gulf Bank e la saudita National Commercial Bank finanziano acquisto Boeing 787-9 Dreamliner L. STABILITA' - Governo blinda il testo: fiducia su maxi-emendamento ECOMMERCE - Llibro bianco di idealo: nel rapporto 2014 i risultati di sette studi di settore su molteplici aspetti del settore in Italia e in Europa CONSUMI - Prezzi: 35ma Tabella Convenienza di Adiconsum/Klikkapromo: carrello spesa in aumento; prezzi prodotti natalizi in calo su 2013 NOMINE - Assirm: secondo mandato esecutivo per il presidente Umberto Ripamonti COMPAGNIE AEREE - Etihad Airways: conclude anno importante con lancio primi aeromobili Airbus A380 e Boeing 787. Nuova uniforme del personale di bordo Etihad Airways presentata durante una sfilata INNOVAZIONE - Spazi di lavoro flessibili e condivisi: anche in Italia cresce l'interesse verso il coworking e gli ambienti di lavoro collaborativ CES 2015 - BTicino, società del Gruppo Legrand: oggetti intelligenti per la smart home integrati nelle serie civili e connessi ad internet UE - Vertice ministro Guidi e commissario Bienkowska: focus su Ilva, "Made in", "etichettatura a semaforo" e Piano Juncker GESTIONE DATI - ParStream: grande interesse per la partecipazione alla tappa italiana dell''evento Qlik Visualize Your World INTERNAZIONALIZZAZIONE - Sace e Confindustria Ascoli Piceno: insieme per sostenere la competitività delle imprese del territorio INNOVAZIONE - San Marino – Italia: firmato protocollo d’intesa per parco scientifico tecnologico PA - Riforma: Madia, al via 'spid', 3 mln utenti già nel 2015

Seguici su

IM-Impresamia su Twitter

Login

Effettua il login al sito per accedere a tutte le notizie non in abbonamento. _______________

Lavori parlamentari

Corsi Master Stage

Scadenze fiscali

Home Offerte di lavoro LAVORO - Cassazione: legittimo il licenziamento per aver ottenuto rimborsi per trasferte mai effettuate
LAVORO - Cassazione: legittimo il licenziamento per aver ottenuto rimborsi per trasferte mai effettuate PDF Stampa E-mail
Tweet me!
News
AddThis Social Bookmark Button

500_licenziamenti-crack-mutui-subprime1"In tema di licenziamento per giusta causa, ai fini della proporzionalità tra addebito e recesso, rileva ogni condotta che, per la sua gravità, possa scuotere la fiducia del datore di lavoro e far ritenere la continuazione del rapporto pregiudizievole agli scopi aziendali, essendo determinante, in tal senso, la potenziale influenza del comportamento del lavoratore di porre in dubbio la futura correttezza dell'adempimento, denotando scarsa inclinazione all'attuazione degli obblighi in conformità a diligenza, buona fede e correttezza".

E' quanto ribadito dalla Corte di Cassazione che, con sentenza n. 7096 del 9 maggio 2012, ha rigettato il ricorso proposto da un lavoratore avverso la sentenza con cui la Corte d'Appello dichiarava legittimo il licenziamento intimatogli per aver richiesto e in parte ottenuto rimborsi per trasferte non effettuate. La Suprema Corte, sottolineando che la motivazione del giudice territoriale è congrua e priva di vizi logici, afferma che "la giusta causa di licenziamento è nozione legale e il giudice non è vincolato dalle previsioni del contratto collettivo onde lo stesso può ritenere la sussistenza della giusta causa per un grave inadempimento o per un grave comportamento del lavoratore contrario alle norme della comune etica o del comune vivere civile ove tale grave inadempimento o tale grave comportamento, secondo un apprezzamento di fatto non sindacabile in sede di legittimità se congruamente motivato, abbia fatto venire meno il rapporto fiduciario tra datore di lavoro e lavoratore e, per altro verso, può escludere altresì che il comportamento del lavoratore costituisca di fatto una giusta causa, pur essendo qualificato tale dal contratto collettivo, in considerazione delle circostanze concrete che lo hanno caratterizzato.

Nella fattispecie - precisano i giudici di legittimità - la Corte di merito ha rilevato che "la particolarità dei fatti addebitati, riferibili ad un lungo arco temporale, la natura dell'attività lavorativa, la particolare qualifica rivestita dal lavoratore, direttore di filiale, preposto al controllo di dipendenti ivi addetti, l'abusiva condotta di trarre vantaggio patrimoniale dalla posizione di vertice nell'ambito della Filiale, si pongono quali elementi incompatibili con la permanenza in servizio del lavoratore, discendendo dagli stessi la inevitabile e permanente rottura del vincolo fiduciario che per il settore bancario secondo la giurisprudenza assolutamente costante e pacifica, richiede una valutazione più rigorosa rispetto ad altri settori lavorativi.". (Fonte: StudioCataldi.it)

 
inncantiere2

Interviste del direttore

Convegno Unioncamere 05.07.2010

made_in_italy

I nostri servizi