Fondato e diretto da Laura Cherubini: direttore@impresamia.it - Redazione: redazione@impresamia.it - Pubblicità: commerciale@impresamia.it
News
GIOVANI - Ecco gli startupper di domani: le 10 idee più belle VENDEMMIA 2014 - Nordest: stagionalità invertite e piovosità hanno messo in crisi il settore. Annata salvata grazie alla professionalità dei viticoltoi CSR - AirPlus International: prima edizione italiana del Rapporto sulla Responsabilità Sociale d’Impresa FORMAZIONE - Efficienza energetica: progetto europeo Bricks coordinato dall'Enea CSR - Sostenibilità: Grant Thornton, due imprese su tre donano tempo o fondi NOMINE - Parco dei Principi Grand Hotel & Spa: Francesca Romana Giancola, nuova Director of Meetings and Events PMI - Assemblea europea: Guidi, rilancio attraverso innovazione, estero e finanza FORMAZIONE - Coaching: strumento anticrisi e stile di gestione aziendale (Milano, 24/25 ottobre) MADE IN ITALY - Cariparma Crédit Agricole e Sace: 10 milioni di euro per sostenere l'export del Gruppo De Cecco ICT - Cegeka: completa l'acquisizione di Brain Force con le sue filiali in Italia, Austria, Repubblica Ceca, Germania, Paesi Bassi e Slovacchia WELFARE - Nuovo Isee: Poletti, partirà dal 1° gennaio 2015 BUSINESS - Immobiliare, una guida per favorire l'acquisto dall'estero INNOVAZIONE - Dronitaly: dai droni civili il futuro dell'agricoltura CLOUD - Pmi: Zipwire, una nuova piattaforma che semplifica le operazioni dei contact center ARTICOLO 18 - Licenziamenti e contratti: ecco cosa cambierà con il Jobs Act di Renzi AEROPORTI - Decreto Linate: Lupi, sarà firmato entro stasera e non è vincolato alla sola durata dell'Expo ALIMENTARE - Etichette a semaforo: Face (Fed. Ass.ni Consumatori europee): la decisione UE, frutto anche nostro contributo FORMAZIONE - Condominio: come costruirsi un futuro da amministratore FORMAZIONE - ExpoTraining : presentato il Manifesto per la riforma della formazione aziendale e professionale ALIMENTARE - Etichette a semaforo: Adiconsum: soddisfazione per il "no" della Ue. Contro obesità serve Campagna educazione alimentare

Seguici su

IM-Impresamia su Twitter

Login

Effettua il login al sito per accedere a tutte le notizie non in abbonamento. _______________

Lavori parlamentari

Corsi Master Stage

Scadenze fiscali

Home La redazione risponde CRISI - Giovani imprenditori: situazione insostenibile. Morelli, misure efficaci per non fallire
CRISI - Giovani imprenditori: situazione insostenibile. Morelli, misure efficaci per non fallire PDF Stampa E-mail
Tweet me!
AddThis Social Bookmark Button

morelli_capriLa situazione economica e finanziaria del Paese non è più sostenibile per le imprese. Chiediamo che vengano prese subito misure effettive per non essere costretti al fallimento o a mandare a casa i lavoratori. La crisi che viviamo, e la mancanza di provvedimenti coraggiosi, sta creando un sentimento di rabbia e sconforto fra chi lavora e dà lavoro, con conseguenze tragiche. Lo ha affermto in una nota il Consiglio centrale dei Giovani Imprenditori Confindustria, che si è riunito venerdì mattina (20 aprile - Ndr) a Roma.

"Come imprese - ha spiegato il presidente dei Giovani Imprenditori, Jacopo Morelli - ci impegniamo ogni giorno per rinnovare contratti, per contrastare la caduta della produzione industriale e degli ordini interni, per continuare a pagare le imposte che sostengono il Paese. Stiamo cercando di non flettere gli investimenti in ricerca e innovazione, senza i quali è impossibile garantire competitività ai nostri prodotti e servizi e conquistare nuovi mercati. Ma con una tassazione sul reddito di impresa superiore di 20 punti a quella tedesca, con la bolletta energetica che si stima crescerà di altri 3,5 miliardi di euro nel prossimo anno, con 70 miliardi di crediti bloccati presso la Pubblica amministrazione, è una lotta quasi impossibile e lo scorso anno più di 11 mila aziende sono fallite".

"Il Governo Monti è stato chiamato a governare in condizioni eccezionali - ha ricordato Morelli - e per questo ci aspettiamo riforme eccezionali, non correzioni al margine come sulla riforma del lavoro e sulla delega fiscale. Ridurre la spesa pubblica, tagliando sprechi e privilegi anche laddove ci sono interessi elettorali forti, è un atto necessario: servono risorse per abbattere il costo del lavoro e la tassazione sulle imprese e per investire in infrastrutture e innovazione. Ma è anche un gesto doveroso perché cittadini e imprese non tollerano più di essere i soli a sostenere sacrifici. Alle forze politiche chiediamo credibilità, serietà e di avere molto più coraggio di quello dimostrato sinora, lo stesso coraggio che stanno dimostrando le forze produttive".

 

Ricevi gratis gli aggiornamenti di questo sito:

Fornito da FeedBurner

inncantiere2

Interviste del direttore

Convegno Unioncamere 05.07.2010

made_in_italy

I nostri servizi