Fondato e diretto da Laura Cherubini: direttore@impresamia.it - Redazione: redazione@impresamia.it - Pubblicità: commerciale@impresamia.it
News
PRIVATIZZAZIONI - Padoan al Senato conferma obiettivo 0,7% Pil per 3 anni: il 2014 si chiuderà con diversi risultati positivi LAVORO - Occupazione: tranieri tasso più alto di quello degli italiani CREDITO - Accordo Confidi Regione Campania e Unicredit: a favore delle Pmi, grazie alla provvista fornita dalla Banca Centrale Europea (Bce) MADE IN ITALY - Il Progetto di Marchio Unico Nazionale: protagonista di “Matching”, la tre giorni della Compagnia delle Opere OSPITALITA' - IHG® Rewards Club. quest’anno vince 5 Freddie Awards come miglior programma di fidelizzazione tra le catene alberghiere CREDITO - Sace: garantisce la vedita di 15 aeromobili ATR all'indonesiana Lion Air INFANZIA - Ricerca Duracel: in Italia un bambino su quattro è schermo-dipendente FOTOGRAFIA - Mobile: Picwant con Riccardo Venturi per un reportage con smartphone da Haiti L. STABILITA' - Welfare: Palazzi (Anap), proposte per tutelare gli anziani AMBIENTE - Forum QualEnergia: governo Renzi bocciato su politiche ambientali MOBILITA' URBANA - Mobility Hackathon: a Roma dal 12 al 14 dicembre il concorso a premi rivolto a sviluppatori, designer, startupper, studenti, maker AMBIENTE - Riciclo fresato d'asfalto: Italia ancora ultima in Europa per il riciclo delle pavimentazioni stradali SOSTENIBILITA' - Zte sigla un accordo con Enel: al centro della collaborazione soluzioni innovative per la ricarica di veicoli elettrici, smart grid ed energie rinnovabili FIERE - Rubber 2015: torna, all’interno di Plast 2015, con + 30% di adesioni, l’esposizione dedicata alla filiera della gomma LOGISTICA - Ceva: nuovo business complessivo + 20% anno su anno FORMAZIONE - Tecnico in acustica ambientale: a Bologna da gennaio a ottobre 2015 PMI - Salute: New Line e FederSalus lanciano GOAL®_INTEGRATORI IN FARMACIA, un’innovativa piattaforma di business intelligence, completa e accessibile AMBIENTE - Forum QualEnergia: la tecnologia smart consente grandi efficienze. Non solo nel campo energetico INNOVAZIONE - Smart city IItalia: in corso a Palermo IMPRESE - Ast: trattativa prosegue a oltranza. Fissati altri incontri domani venerdì 28 novembre e martedì 2 dicembre

Seguici su

IM-Impresamia su Twitter

Login

Effettua il login al sito per accedere a tutte le notizie non in abbonamento. _______________

Lavori parlamentari

Corsi Master Stage

Scadenze fiscali

Home Dalla home page - focus FISCO- Interessi di mora: tasso sceso al 5,0243%
FISCO- Interessi di mora: tasso sceso al 5,0243% PDF Stampa E-mail
Tweet me!
Approfondimenti
AddThis Social Bookmark Button

professionisti-okContinua a scendere il tasso degli interessi di mora per i contribuenti che pagano in ritardo le cartelle. La nuova misura è stata fissata al 5,0243% su base annua e si applica dal 1° ottobre 2011, con una differenza di quasi 0,75 punti percentuali, rispetto a quella precedente (pari al 5,7567%): il nuovo tasso favorisce le imprese e i professionisti che, in questo particolare momento di crisi, potrebbero avere difficoltà a pagare le somme iscritte a ruolo.

Già lo scorso anno c'era stata una riduzione dal 6,8358 al 5,7567 % e quindi in due anni il taglio degli interessi di mora è stato complessivamente dell'1,8115%.

Gli interessi di mora si applicano se il contribuente, dopo aver ricevuto la cartella di pagamento contenente l'intimazione ad adempiere al versamento entro 60 giorni dalla notifica, non provvede al pagamento, e decorrono dalla data della notifica della cartella fino alla data effettiva di pagamento.
Il tasso è determinato annualmente sulla base della media dei tassi bancari attivi, che viene comunicata dalla Banca d'Italia. Anche quest'anno la Banca d'Italia, con nota n. 356521, ha comunicato che la media dei tassi bancari attivi con riferimento al periodo 01.01.2010 – 31.12.2010, è stimata nella misura del 4,0243%. Applicando a tale media la maggiorazione di un punto percentuale, il Provvedimento del direttore dell'Agenzia delle entrate del 22 giugno 2011 ha fissato la nuova misura del tasso al 5,0243%.

Il nuovo tasso di interessi si applica a partire dal 1° ottobre, mentre fino al 30 settembre resta valida la vecchia misura del 5,7567%. Ne deriva che, nel caso in cui la notifica della cartella di pagamento sia avvenuta prima del 01.10.2011 ed il pagamento delle somme iscritte a ruolo avvenga dopo i 60 giorni dalla notifica in un giorno successivo al 01.10.2011, gli interessi moratori per ritardato pagamento andranno applicati: nella misura del 5,7567% su base annua, per il periodo che va dalla data di notifica della cartella fino al 30.09.2011; nella misura del 5,0243% su base annua, per il periodo che va dal 01.10.2011 alla data di effettivo pagamento. (Fonte:fiscoetasse.com - art. di Elisabetta Gesuato)

 

Ricevi gratis gli aggiornamenti di questo sito:

Fornito da FeedBurner

inncantiere2

Interviste del direttore

Convegno Unioncamere 05.07.2010

made_in_italy

I nostri servizi