Fondato e diretto da Laura Cherubini: direttore@impresamia.it - Redazione: redazione@impresamia.it - Pubblicità: commerciale@impresamia.it
News
AMBIENTE - Rifiuti: la Calabria accoglie con successo i riciclatori, sistemi incentivanti per la raccolta differenziata CRISI - Italiani meno protestati: -24,5% i “pagherò” tra gennaio e maggio 2014. Gli assegni scoperti calano del 29% SOLIDARIETA' - Sport: grande successo per la prima Mezza Maratona di Vicenza IMPRESE - Debiti della PA: precisazione da Palazzo Chigi IMPRESE - Debiti Pa: Bortolussi (Cgia), le cose non stanno come dice Renzi. Alle imprese spettano altri 35 miliardi AGROALIMENTARE - Coface e Confagricoltura: partnership per lo sviluppo del settore ENERGIA - Impianti eolici: Puglia, Cdm delibera la possibilità di procedere TRATTATI E ACCORDI INTERNAZIONALI - Cdm: le norme approvate. E attuazione regolamento per le importazioni di legname nella Comunità europea REGIONI-Leggi: Cdm ne esamina 22 senza impugnarle EVENTI - Gusto: A Roma torna il Salone Internazionale della Birra Artigianale (3/4/5 ottobre) SEMPLIFICAZIONE FISCALE - Cdm: abolita la responsabilità solidale tra appaltatore e subappaltatore – Lupi: “Giusto, ognuno risponda al fisco per quello che fa” INTERNAZIONALIZZAZIONE - Sace: rafforza e amplia il proprio impegno per le Pmi un nuovo Fondo che sottoscriverà titoli obbligazionari emessi da imprese con vocazione all’export e allo sviluppo internazionale (Contatti per le imprese) EXPORT - Campagna "Think Asia, Think Hong Kong": Hong Kong incontra l'Italia del business a Milano il 30 ottobre SALUTE - Controldust Ek: la soluzione ecologica per abbattere le polveri su sterrato, cave e cantieri DIGITALE - App4Mi: vince il “Premio dei Premi per l’Innovazione” INNOVAZIONE - Startup: Buzzoole vince l'Intel Business Challenge Europe 2014 COMMERCIO ESTERO - Assocamerestero: calo delle vendite per i nostri prodotti nei Paesi Extra-Ue. Nei primi sette mesi dell’anno, però, l’Italia è l’unico Paese insieme alla Germania, tra i principali esportatori europei, ad incrementare l’export (+1,3%) RIPRESA - Riforma del lavoro e della formazione: renderla obbligatoria e riformare il sistema dei fondi interprofessionali RIPRESA - Lavoro: crescono le assunzioni di manager e impiegati in Italia PMI - Risultati indagine internazionale Zurich: il 12% delle italiane ha ridotto il personale e il 9% diminuito gli stipendi

Seguici su

IM-Impresamia su Twitter

Login

Effettua il login al sito per accedere a tutte le notizie non in abbonamento. _______________

Lavori parlamentari

Corsi Master Stage

Scadenze fiscali

Home Dalla home page - commerciale FISCO - Rateizzazione Equitalia in 120 rate: approvato il decreto attuativo
FISCO - Rateizzazione Equitalia in 120 rate: approvato il decreto attuativo PDF Stampa E-mail
Tweet me!
News
AddThis Social Bookmark Button

rateizzazione-equitalia_1Sulla Gazzetta Ufficiale n. 262 dell'8 novembre 2013 è stato finalmente pubblicato il decreto Mef 6 novembre 2013, attuativo delle disposizioni del DL n. 69/2013, conv. L. n. 98/2013 (Decreto del Fare) che aveva previsto che si potesse richiede una rateazione fino a un massimo di 120 rate mensili (10 anni) (anziche' le ordinarie 72 rate mensili) nei casi in cui il cittadino si fosse trovato, per ragioni non dipendenti dalla sua responsabilita', in una grave e comprovata situazione di difficolta' legata alla congiuntura economica. La possibilità di estendere la rateazione fino a 120 rate è però rimasta di fatto bloccata fino all'emanazione del decreto attuativo.

Il Decreto definisce: "piano ordinario" il piano di rateazione della durata massima di 72 rate e "piano straordinario" quello della durata massima di 120 rate. Entrambi i piani possono prevedere una proroga: ordinaria se si richiedono ulteriori 72 rate; straordinaria se si richiedono ulteriori 120 rate. Il piano di rateazione straordinario può essere riconosciuto solo in presenza di due presupposti: la comprovata e grave situazione di difficoltà ad adempiere legata alla congiuntura economica; la circostanza che tale difficoltà non sia imputabile alla responsabilità  del debitore. I due presupposti devono essere attestati dal debitore stesso con istanza motivata. Spettera' all'agente della riscossione la verifica della completezza della richiesta.

Per ottenere la rateazione o la proroga straordinaria saranno però necessari altri due requisiti: l'accertata impossibilità del debitore di eseguire il pagamento del debito tributario con un piano ordinario; la solvibilità del debitore, valutata in base al piano di rateazione concedibile.

Il Decreto prevede a tal fine che i due requisiti sussistano quando l'importo della rata: per le persone fisiche e le ditte individuali con regimi fiscali semplificati, è superiore al 20% del reddito mensile del nucleo familiare del richiedente accertato mediante l'indicatore della situazione reddituale (Isr) rilevabile dal Modello Isee da allegare all'istanza; per i soggetti diversi dalle persone fisiche e dalle ditte individuali con regimi fiscali semplificati, è superiore al 10% del valore della produzione, rapportato su base mensile ed enucleato ai sensi dell'art. 2425, n. 1 (Ricavi delle vendite e delle prestazioni), n. 3 (Variazione dei lavori in corso di ordinazione) e n. 5 (Altri ricavi e proventi, con separata indicazione dei contributi in conto esercizio) c.c. e l'indice di liquidità [(Liquidità differita + Liquidità corrente) / Passivo corrente] ècompreso tra 0,5 ed 1.

Il numero delle rate dei piani straordinari sarà modulato in base al rapporto esistente tra la rata e il reddito o il valore della produzione.

 

Ricevi gratis gli aggiornamenti di questo sito:

Fornito da FeedBurner

inncantiere2

Interviste del direttore

Convegno Unioncamere 05.07.2010

made_in_italy

I nostri servizi