Fondato e diretto da Laura Cherubini: direttore@impresamia.it - Redazione: redazione@impresamia.it - Pubblicità: commerciale@impresamia.it
News
AMBIENTE - Delta del Po: ripuliamo il bonello Bacucco (Veneto Agricoltura) AGRICOLTURA - Alimentare: l’industria fronteggia la crisi e si diffonde INNOVAZIONE - Digital Magics e Gruppo Creval: accordo per finanziamento di 2 milioni di Euro destinati alle startup digitali CALL CENTER - Gare al massimo ribasso: governo, superarle per affrontare la crisi di settore SOSTENIBILITA' - Bici: Fiab deplora la cancellazione del "controsenso ciclabile" dalle modifiche al Codice della Strada EXPORT - Sace: Iran, possibili impatti delle sanzioni sull'Italia e prospettive IMPRESE - Unioncamere: Dardanello, competitività a rischio dal ridimensionamento delle Camere di commercio (Audizione in X commissione Senato) EXPORT - Sace: quanto pesano le sanzioni alla Russia EDILIZIA - REbuild 2014: aperte le iscrizionii. Due filoni tematici, sessioni, plenarie, incontri frontali e fishbowl arena. Obiettivo: un networking che funziona PIL -Italia di nuovo in recessione: secondo trimestre -0,2%. Adiconsum, non è recessione tecnica, è piena crisi economica INNOVAZIONE - Etichette intelligenti: Ses, fatturato in crescita del 16% e oltre 7.000 negozi installati in tutto il mondo FORMAZIONE - Federprivacy: opportunità di stage presso il garante della privacy TRASPORTO AEREO - Sciopero bianco a Fiumicino: Lupi, intollerabile e incomprensibile nei giorni in cui si sta facendo tutto il possibile per chiudere l'accordo con Etihad DECRETO PA - Senato: ok a fiducia. Oggi in commissione alla Camera. Obiettivo, chiudere entro venerdì 8 agosto CULTURA - Pompei: Franceschini, buon lavoro di squadra, un passo alla volta stiamo affrontando i problemi. Domus aperte e percorso di visita arricchito grazie a 30 nuovi addetti AGRICOLTURA - Veneto: previsioni vendemmiali. Appuntamento martedì 12 agosto a Legnano (PD) PMI - Fatturazione elettronica: Confimi, gli oneri della fatturazione elettronica verso la PA non devono ricadere sui fornitori CRISI - Fisco: Cgia, Cgia, senza tagli spesa pubblica improduttiva in arrivo stangata da 3mld nel 2015 DECRETO PA - Senato: governo pone fiducia in Aula Senato sul maxiemendamento sostitutivo del testo DIGITAL MARKETING - RS Components: migliorata l’esperienza online degli utenti grazie a Webtrends

Seguici su

IM-Impresamia su Twitter

Login

Effettua il login al sito per accedere a tutte le notizie non in abbonamento. _______________

Lavori parlamentari

Corsi Master Stage

Scadenze fiscali

Home Dalla home page - commerciale FISCO - Rateizzazione Equitalia in 120 rate: approvato il decreto attuativo
FISCO - Rateizzazione Equitalia in 120 rate: approvato il decreto attuativo PDF Stampa E-mail
Tweet me!
News
AddThis Social Bookmark Button

rateizzazione-equitalia_1Sulla Gazzetta Ufficiale n. 262 dell'8 novembre 2013 è stato finalmente pubblicato il decreto Mef 6 novembre 2013, attuativo delle disposizioni del DL n. 69/2013, conv. L. n. 98/2013 (Decreto del Fare) che aveva previsto che si potesse richiede una rateazione fino a un massimo di 120 rate mensili (10 anni) (anziche' le ordinarie 72 rate mensili) nei casi in cui il cittadino si fosse trovato, per ragioni non dipendenti dalla sua responsabilita', in una grave e comprovata situazione di difficolta' legata alla congiuntura economica. La possibilità di estendere la rateazione fino a 120 rate è però rimasta di fatto bloccata fino all'emanazione del decreto attuativo.

Il Decreto definisce: "piano ordinario" il piano di rateazione della durata massima di 72 rate e "piano straordinario" quello della durata massima di 120 rate. Entrambi i piani possono prevedere una proroga: ordinaria se si richiedono ulteriori 72 rate; straordinaria se si richiedono ulteriori 120 rate. Il piano di rateazione straordinario può essere riconosciuto solo in presenza di due presupposti: la comprovata e grave situazione di difficoltà ad adempiere legata alla congiuntura economica; la circostanza che tale difficoltà non sia imputabile alla responsabilità  del debitore. I due presupposti devono essere attestati dal debitore stesso con istanza motivata. Spettera' all'agente della riscossione la verifica della completezza della richiesta.

Per ottenere la rateazione o la proroga straordinaria saranno però necessari altri due requisiti: l'accertata impossibilità del debitore di eseguire il pagamento del debito tributario con un piano ordinario; la solvibilità del debitore, valutata in base al piano di rateazione concedibile.

Il Decreto prevede a tal fine che i due requisiti sussistano quando l'importo della rata: per le persone fisiche e le ditte individuali con regimi fiscali semplificati, è superiore al 20% del reddito mensile del nucleo familiare del richiedente accertato mediante l'indicatore della situazione reddituale (Isr) rilevabile dal Modello Isee da allegare all'istanza; per i soggetti diversi dalle persone fisiche e dalle ditte individuali con regimi fiscali semplificati, è superiore al 10% del valore della produzione, rapportato su base mensile ed enucleato ai sensi dell'art. 2425, n. 1 (Ricavi delle vendite e delle prestazioni), n. 3 (Variazione dei lavori in corso di ordinazione) e n. 5 (Altri ricavi e proventi, con separata indicazione dei contributi in conto esercizio) c.c. e l'indice di liquidità [(Liquidità differita + Liquidità corrente) / Passivo corrente] ècompreso tra 0,5 ed 1.

Il numero delle rate dei piani straordinari sarà modulato in base al rapporto esistente tra la rata e il reddito o il valore della produzione.

 

Ricevi gratis gli aggiornamenti di questo sito:

Fornito da FeedBurner

inncantiere2

Interviste del direttore

Convegno Unioncamere 05.07.2010

made_in_italy

I nostri servizi