Fondato e diretto da Laura Cherubini: direttore@impresamia.it - Redazione: redazione@impresamia.it - Pubblicità: commerciale@impresamia.it
News
SICUREZZA IT - Kaspersky Lab: pubblicata ricerca sulla campagna malware Crouching Yeti/Energetic Bear NOMINE - Grandi Stazioni SpA: nuovo presidente Michele Mario Elia e Paolo Gallo nuovo ad RIFORMA CDC - Al via l’iter per i primi accorpamenti tra Camere: in Veneto deliberata la fusione tra Venezia e Rovigo DDL RIFORME - Senato: governo battuto su proposta di modifica presentata dal senatore della Lega Stefano Candiani. Nuovo Senato potrà legiferare su temi etici RAFFINAZIONE - Siti industriali di Gela e Porto Marghera: Mise, accordo tra Eni e sindacati. Tavolo aggiornato a inizio settembre ENERGIA -Biodisel: a Capraia inaugurata l'isola verde di Enel. E' la prima in Italia FISCO - Maggiorazione Tasi: una circolare delle finanze mette un limite all'applicazione dello 0,8 per mille INFLAZIONE - Adiconsum: confermata la deflazione. Servono interventi shock per rilanciare consumi. Si rischia ituazione esplosiva IMPRESE - Ricerca e sviluppo: 300 mln dall’Ue. Dal 30/9 si possono presentare le domande OUTLETS - Neinver: primo semestre positivo per i The style Outlets in Italia TURISMO - Fiab: al via "Bicistaffetta", un percorso su due ruote da Benevento a Roma, organizzato dalla Federazione Italiana Amici della Bicicletta per promuovere la rete ciclabile nazionale e il cicloturismo FORMAZIONE - Master Privacy Officer di Federprivacy: professionisti specializzati della data protection. Il calendario dei corsi autunnali VACANZE - Ue: stai per partire? Non dimenticare la Team, la tessera sanitaria LAVORO - Disoccupazione: in frenata (scende la 12,3%) mentre tra i 15 e i 24 anni sale al 43,7%, livello più' alto dal 1977 DL PA - Camera: nella notte conferma fiducia a governo (346 sì e 176 no) LAVORO - Europportunità: la Ue cerca 194 traduttori e 150 ricercatori (Cern). Inoltre, sono 700 i tirocini retribuiti per laureati. E sono due i concorsi per progetti TURISMO - Promozione: Franceschini, Franceschini: piena condivisione con regioni su progetti Vento e via Francigena GOVERNO - Cdm: convocato oggi, giovedì 31 luglio alle 18,30. L'odg DEBITI PA - Imprese e professionisti: vademecum per la certificazione dei crediti WEEKEND - San Vito Lo Capo: da venerdì la rassegna "Baglio, olio e mare"

Seguici su

IM-Impresamia su Twitter

Login

Effettua il login al sito per accedere a tutte le notizie non in abbonamento. _______________

Lavori parlamentari

Corsi Master Stage

Scadenze fiscali

Home
IMPRESE - Bergamo: più difesa dei marchi e più rigore PDF Stampa E-mail
Tweet me!
Dalla home page
AddThis Social Bookmark Button
marchi_contraffattiLe imprese bergamasche investono quasi 200 milioni di euro in innovazione con la registrazione di invenzioni, marchi e brevetti come è emerso dall'indagine "Oltre il Made in Italy" presentata in un convegno a Monza dall'ufficio studi della Camera di commercio di Monza e Brianza, che attribuisce un valore di oltre 1,5 miliardi di euro all'intera Lombardia e di oltre 7,5 miliardi di euro all'intero Paese. Dati che sono stati portati all'attenzione dei ministri dello Sviluppo economico, Claudio Scajola, e delle Politiche comunitarie, Andrea Ronchi dai deputati leghisti Giacomo Stucchi, Ettore Pirovano, Nunziante Consiglio e  Pierguido Vanalli che hanno rivolto loro un'interrogazione per sollecitarli ad adottare misure più stringenti per la tutela dei prodotti nazionali dalla concorrenza sleale in modo da favorire la ripresa economica e produttiva nel nostro Paese, anche alla luce delle ingenti perdite per le imprese italiane, e in particolare della provincia di Bergamo, a causa delle imitazioni illecite di prodotti.

Da cosa deriva l'allarme? Dal rischio di imitazioni illecite, che, secondo le stime dell'indagine, costano alle imprese italiane quasi 50 miliardi di euro all'anno: in Lombardia in particolare le perdite economiche causate dalla contraffazione sono stimate in quasi 10 miliardi di euro, distribuiti per lo più tra le imprese milanesi (oltre 3 miliardi di euro), bresciane (oltre 1,5 miliardi di euro), bergamasche (quasi 900 milioni di euro) e varesotte (oltre 800 milioni). Inoltre, dal 99,1% del campione di studio emerge che la difesa del Made in Italy è considerata una priorità dalla quasi totalità degli imprenditori bergamaschi e tra gli strumenti di difesa indicati sono chieste azioni mirate quali la tracciabilità (76,9%), maggiori controlli (46,3%) e, in misura inferiore, l'etichetta obbligatoria (30,6%). Riguardo alla tracciabilità dei prodotti, in particolare, fra gli imprenditori del campione esaminato prevale chi ritiene che dovrebbe essere obbligatoria e non solo volontaria mentre il 96,3% dei bergamaschi sentiti nell'indagine è convinto che il Made in Italy deve essere rigoroso, prevedendo sia l'ideazione, sia il confezionamento del prodotto in Italia.

 

 
inncantiere2

Interviste del direttore

Convegno Unioncamere 05.07.2010

made_in_italy

I nostri servizi