Fondato e diretto da Laura Cherubini: direttore@impresamia.it - Redazione: redazione@impresamia.it - Pubblicità: commerciale@impresamia.it
News
LAVORO - Europportunità: la Ue cerca 194 traduttori e 150 ricercatori (Cern). Inoltre, sono 700 i tirocini retribuiti per laureati. E sono due i concorsi per progetti TURISMO - Promozione: Franceschini, Franceschini: piena condivisione con regioni su progetti Vento e via Francigena GOVERNO - Cdm: convocato oggi, giovedì 31 luglio alle 18,30. L'odg DEBITI PA - Imprese e professionisti: vademecum per la certificazione dei crediti WEEKEND - San Vito Lo Capo: da venerdì la rassegna "Baglio, olio e mare" FISCO - Exit tax: in Gazzetta Ufficiale il decreto attuativo FISCO - Modello 770: termini prorogati al 19 settembre CRISI - Svimez: Italia sempre più diseguale. E il Sud rischia la deriva LAVORO - Sgravi fiscali e contributivi: 30 mln a imprese che assumono detenuti FISCO - Studi di settore: spunti difensivi negli accertamenti, valenza dello scostamento dal reddito presunto e corretta tenuta della contabilità LAVORO - Ricerca: ingegneri? C'è' posto per 65 con Antal International Italy LAVORO - RC Professionale: ComparaMeglio.it, avvocati e commercialisti i più attenti all'obbligo di legge SOSTENIBILITA' - Auchan Italia: impegno dell'azienda nella "Lotta allo spreco" e nel "Radicamento al territorio" a tutela del potere d'acquisto dei consumatori eliminando sprechi di risorse ambientali, alimentari ed economiche EDILIZIA - Appalti: Federlazio e Provincia lavorano a Protocollo Intesa DL COMPETITIVITA' - In Aula Camera da 4 agosto: il provvedimento scade il 23 agosto COMPETITIVITA '- Viaggio nell'Italia che riparte: rimandata a settembre (27/29) la tappa in Lombardia per infortunio a l coordinatore Vaccaro LAVORO - Logistica: l’ecommerce spinge le figure di responsabile di deposito o di magazzino e di trasporto ENERGIA -Raffinazione: Marsiglia (Federpetroli), in Europa le raffinerie ristrutturano, in Italia chiudono. Queste sono barzellette MARKETING - Qualità del Servizio: a Milano il 23/9, workshop Galgano con A. Parasuraman, guru internazionale AEROSPAZIO - Avio: 73° successo del lanciatore Ariane 5

Seguici su

IM-Impresamia su Twitter

Login

Effettua il login al sito per accedere a tutte le notizie non in abbonamento. _______________

Lavori parlamentari

Corsi Master Stage

Scadenze fiscali

Home Chi siamo
CRISI - Giovani imprenditori: situazione insostenibile. Morelli, misure efficaci per non fallire PDF Stampa E-mail
Tweet me!
Scritto da Laura Cherubini   
Venerdì 20 Aprile 2012 15:10
AddThis Social Bookmark Button

morelli_capriLa situazione economica e finanziaria del Paese non è più sostenibile per le imprese. Chiediamo che vengano prese subito misure effettive per non essere costretti al fallimento o a mandare a casa i lavoratori. La crisi che viviamo, e la mancanza di provvedimenti coraggiosi, sta creando un sentimento di rabbia e sconforto fra chi lavora e dà lavoro, con conseguenze tragiche. Lo ha affermto in una nota il Consiglio centrale dei Giovani Imprenditori Confindustria, che si è riunito venerdì mattina (20 aprile - Ndr) a Roma.

"Come imprese - ha spiegato il presidente dei Giovani Imprenditori, Jacopo Morelli - ci impegniamo ogni giorno per rinnovare contratti, per contrastare la caduta della produzione industriale e degli ordini interni, per continuare a pagare le imposte che sostengono il Paese. Stiamo cercando di non flettere gli investimenti in ricerca e innovazione, senza i quali è impossibile garantire competitività ai nostri prodotti e servizi e conquistare nuovi mercati. Ma con una tassazione sul reddito di impresa superiore di 20 punti a quella tedesca, con la bolletta energetica che si stima crescerà di altri 3,5 miliardi di euro nel prossimo anno, con 70 miliardi di crediti bloccati presso la Pubblica amministrazione, è una lotta quasi impossibile e lo scorso anno più di 11 mila aziende sono fallite".

"Il Governo Monti è stato chiamato a governare in condizioni eccezionali - ha ricordato Morelli - e per questo ci aspettiamo riforme eccezionali, non correzioni al margine come sulla riforma del lavoro e sulla delega fiscale. Ridurre la spesa pubblica, tagliando sprechi e privilegi anche laddove ci sono interessi elettorali forti, è un atto necessario: servono risorse per abbattere il costo del lavoro e la tassazione sulle imprese e per investire in infrastrutture e innovazione. Ma è anche un gesto doveroso perché cittadini e imprese non tollerano più di essere i soli a sostenere sacrifici. Alle forze politiche chiediamo credibilità, serietà e di avere molto più coraggio di quello dimostrato sinora, lo stesso coraggio che stanno dimostrando le forze produttive".

Ultimo aggiornamento Venerdì 20 Aprile 2012 15:28
 
inncantiere2

Interviste del direttore

Convegno Unioncamere 05.07.2010

made_in_italy

I nostri servizi