Fondato e diretto da Laura Cherubini: direttore@impresamia.it - Redazione: redazione@impresamia.it - Pubblicità: commerciale@impresamia.it
News
L. STABILITA' - Credito di imposta del 10% per imprese senza dipendenti. La norma compensa l'aumento dell'aliquota Irap dal 3,5 al 3,9% CRISI - Low-flation in Francia: segnale di un cambiamento nel ritmo di crescita PROFESSIONI - Amministratori di condominio: Bica (Anammi), aggiornamento obbligatorio ma occhio al corso-truffa L. STABILITA' - Senato: circa 60 emendamenti presentati dal governo in commissione Bilancio al Senato. Domani, giovedì 18 dicembre, il voto finale FISCO - Imu e Tasi: quali sono le sanzioni per il ritardato pagamento? CONSUMATORI - Mediazione Creditizia: Adiconsum e Auxilia Finance presentano a Roma la 1^ Indagine Customer Satisfaction sui consulenti del credito SOLIDARIETA' - Selex e Croce Rossa Italiana: 2 milioni di pasti donatii RIFIUTI - Natale sostenibile: il decalogo per una raccolta differenziata dell'organico senza sprechi CSR - Openjobmetis partner di Golden Skate Awards: spettacolo natalizio di pattinaggio sul ghiaccio il 21/12 a Torino LAVORO - Jobs act: De Luca Tamajo oggi relatore a Napoli al convegno su cosa cambia nel praticantato e gli effetti delle riforma sulla ripresa occupazionale LEGALITA' - Concorso "Se tutti pagano il giusto anche il mio quartiere sorride": obiettivo diffondere la cultura della legalità fiscale tra le nuove generazioni COMPAGNIE AEREE - American Airlines Group: dati di traffico relativi al mese di novembre 2014e dati ottenuti negli ultimi dodici mesi MAFIE - Sviluppo e legalità: nascono a Carini gli interni del Frecciarossa su terreni confiscati INTERNAZIONALIZZAZIONE - Vini abruzzesi: all'azienda agricola Zaccagnini un finanziamento, garantito da Sace, per consolidare il posizionamento sui nuovi mercati LAVORO - Unioncamere: 173mila entrate nel trimestre finale del 2014. Migliora il saldo ma ancora negativo GDO - Aspiag Service: da gennaio 2015 nella Centrale di Acquisto Esd SOLIDARIETA' - Stevanato Group: al via la seconda edizione del concorso ActionAid contro la fame per le scuole BUSINESS – Sportsystem: Businaro (Assosport), sì alle Olimpiadi di Roma. Almeno +20 % di fatturato considerando anche l’indotto CRISI - Termini Imerese: Mise, Grifa esce di scena. Manifestazione di interesse per il sito ex Fiat presentata dall'italiana Metec che assicura il completo assorbimento dei lavoratori del perimetro Fiat- Magneti Marelli CRISI - Ex Irisbus: firmato al Mise accordo per passaggio a newco Iia (Idnustria italiana autobus)

Seguici su

IM-Impresamia su Twitter

Login

Effettua il login al sito per accedere a tutte le notizie non in abbonamento. _______________

Lavori parlamentari

Corsi Master Stage

Scadenze fiscali

Home Bandi CRESCITA -Mise: diventa operativo il piano di rilancio delle aree colpite da crisi industriale della Campania
CRESCITA -Mise: diventa operativo il piano di rilancio delle aree colpite da crisi industriale della Campania PDF Stampa E-mail
Tweet me!
News
AddThis Social Bookmark Button

l43-flavio-zanonato-130527001307_mediumDiventa operativo il piano di rilancio delle aree colpite da crisi industriale della Campania. Il ministro dello Sviluppo economico Flavio Zanonato, il presidente della Regione Stefano Caldoro e l'ad di Invitalia Domenico Arcuri hanno firmato oggi, presso il dicastero di via Veneto, un protocollo di intesa che avvia una serie di importanti azioni per la conversione e il rilancio delle principali aree di crisi industriali presenti sul territorio campano: Acerra, Airola, Avellino, Caserta e Castellammare di Stabia. Le risorse a disposizione - in base al Piano di Azione e Coesione - ammontano a 150 milioni di euro.

Già nei prossimi giorni, il Mise, in collaborazione con la Regione Campania, definirà le priorità su cui concentrare gli interventi e potrà attivare le procedure per raccogliere manifestazioni di interesse di realtà imprenditoriali intenzionate a realizzare investimenti anche a carattere innovativo nelle aree interessate. Tali investimenti saranno incentivati attraverso l'adozione di Contratti di Sviluppo e altre forme di agevolazione finanziaria. 

caldoro"L'obiettivo- ha sottolineato a sua volta il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro- è quello di stimolare il tessuto produttivo locale con una riqualificazione del territorio, attraverso nuovi investimenti in grado di contrastare la perdita di posti di lavoro conseguente alle criticità economiche. Adesso bisognerà monitorare, per assicurare l'efficienza e la validità della fase operativa. Insieme, Governo, Regione e parti sociali dovranno assicurare il massimo impegno. Già per metà settembre puntiamo a pubblicare i primi bandi per i nuovi insediamenti produttivi nelle aree di crisi".

La realizzazione del Piano di rilancio sarà attentamente monitorata da un Comitato esecutivo di 5 persone (3 in rappresentanza del Mise e 2 della Regione) che si avvarrà del supporto dell'Agenzia Invitalia e della società in house della Regione Campania. "Con la firma di oggi – ha affermato Zanonato - rendiamo operativo un percorso importante per favorire il rilancio di aree produttive strategiche della Campania che stanno soffrendo particolarmente la crisi in atto. Grazie alla collaborazione col ministro per la Coesione territoriale Carlo Trigilia e col presidente Caldoro, la Regione Campania potrà usufruire ora di strumenti particolarmente efficaci, come i Contratti di Sviluppo, per attrarre investimenti produttivi sul proprio territorio. La riconversione industriale e l'innovazione sono due armi molto importanti per contrastare gli effetti della crisi in atto e rilanciare il fronte occupazionale".

l43-trigilia-130427235155_medium"Questa decisione – ha commentato da parte sua il ministro Carlo Trigilia – conferma l'utilità della riprogrammazione effettuata con il Piano di Azione e Coesione, che ci ha consentito di riorientare risorse ancora non utilizzate per il rilancio del tessuto industriale del territorio campano. E' un caso esemplare che dimostra come la spinta all'accelerazione dell'utilizzo dei fondi strutturali possa efficacemente coniugarsi con il sostegno a interventi decisivi per l'economia regionale".

 

 

Ricevi gratis gli aggiornamenti di questo sito:

Fornito da FeedBurner

inncantiere2

Interviste del direttore

Convegno Unioncamere 05.07.2010

made_in_italy

I nostri servizi