Fondato e diretto da Laura Cherubini: direttore@impresamia.it - Redazione: redazione@impresamia.it - Pubblicità: commerciale@impresamia.it
News
CULTURA - Torna domenica al museo gratuita: il 2 novembre porte aperte in siti archeologici e musei CIBUS TEC - FOOD PACK - Al via le giornate tematiche di filiera: Diary e Tomato SICUREZZA IT - Kaspersky Lab: 1 utente su 8 non crede alle cyber minacce INTERNAZIONALIZZAZIONE - Cittadinanza, questione di investimenti: prima guida italiana sull'argomento ENERGIA - Compost e biometano: da Padova a Ecomondo, un viaggio - studio alla scoperta delle ultime novità. Aggiornamento per tecnici di settore LAVORO - In primo piano a Abcd + Orientamenti: dal 5 al 7 novembre in Fiera a Genova l’International Career Day ZONE ECONOMICHE SPECIALI - Giornata di studio: mercoledì 5 novembre a Como, Università degli Studi dell'Insubria SERVIZI FUNERARI - Settore privo di una legge quadro: Federutility e Sefit, estendere bonus edilizia anche ai cimiteri RICERCA E SVILUPPO - Finanziamenti: Mise, sono 271 le imprese che ne beneficeranno (300 mln fondo programma Horizon 2010) CRISI - Suicidi: in aumento (+59%). Si abbassa l'età. Più disoccupati che imprenditori (Osservatorio suicidi per crisi economica)i INNOVAZIONE - Start-up Marathon: giovani e imprese per far ripartire il Lazio. A Roma giovedì 6 novembre ENERGIA - Offshore Energy Exhibition & Conference 2014: oltre 13mila visitatori (+47%) GIOVANI - Lavoro, formazione, orientamento – Fiera PN 30.31 ottobre ECOMONDO E INDUSTRIA IDRICA - Accordo strategico Rimini Fiera e Federutility: obiettivo, consolidare la sezione "Oro Blu" LAVORO - Manager in affitto: si fa carico della gestione aziendale, affiancando l'imprenditore e sollevandolo dal peso dell'operatività (Short Connection Italia) FORMAZIONE - Bruno Vettore e il generale Gianmarco Bellini ti insegnano l'arte della leadership: a Roma il 12 febbraio 2015 AST - Scontri a Roma: Landini, noi aggrediti. Delrio, paese è solido. Guidi, azienda ha garantito un massimo di 290 esuberi RICONOSCIMENTO DEI FIGLI NATURALI - Decreto presidenziale: Cdm approva in via preliminare DIFESA D'UFFICIO - Riordino della disciplina: Cdm esamina in via preliminare il decreto legislativo REGIONI - Leggi: Cdm ne esamina sei impugnandone una delle Marche

Seguici su

IM-Impresamia su Twitter

Login

Effettua il login al sito per accedere a tutte le notizie non in abbonamento. _______________

Lavori parlamentari

Corsi Master Stage

Scadenze fiscali

Home Bandi CRESCITA -Mise: diventa operativo il piano di rilancio delle aree colpite da crisi industriale della Campania
CRESCITA -Mise: diventa operativo il piano di rilancio delle aree colpite da crisi industriale della Campania PDF Stampa E-mail
Tweet me!
News
AddThis Social Bookmark Button

l43-flavio-zanonato-130527001307_mediumDiventa operativo il piano di rilancio delle aree colpite da crisi industriale della Campania. Il ministro dello Sviluppo economico Flavio Zanonato, il presidente della Regione Stefano Caldoro e l'ad di Invitalia Domenico Arcuri hanno firmato oggi, presso il dicastero di via Veneto, un protocollo di intesa che avvia una serie di importanti azioni per la conversione e il rilancio delle principali aree di crisi industriali presenti sul territorio campano: Acerra, Airola, Avellino, Caserta e Castellammare di Stabia. Le risorse a disposizione - in base al Piano di Azione e Coesione - ammontano a 150 milioni di euro.

Già nei prossimi giorni, il Mise, in collaborazione con la Regione Campania, definirà le priorità su cui concentrare gli interventi e potrà attivare le procedure per raccogliere manifestazioni di interesse di realtà imprenditoriali intenzionate a realizzare investimenti anche a carattere innovativo nelle aree interessate. Tali investimenti saranno incentivati attraverso l'adozione di Contratti di Sviluppo e altre forme di agevolazione finanziaria. 

caldoro"L'obiettivo- ha sottolineato a sua volta il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro- è quello di stimolare il tessuto produttivo locale con una riqualificazione del territorio, attraverso nuovi investimenti in grado di contrastare la perdita di posti di lavoro conseguente alle criticità economiche. Adesso bisognerà monitorare, per assicurare l'efficienza e la validità della fase operativa. Insieme, Governo, Regione e parti sociali dovranno assicurare il massimo impegno. Già per metà settembre puntiamo a pubblicare i primi bandi per i nuovi insediamenti produttivi nelle aree di crisi".

La realizzazione del Piano di rilancio sarà attentamente monitorata da un Comitato esecutivo di 5 persone (3 in rappresentanza del Mise e 2 della Regione) che si avvarrà del supporto dell'Agenzia Invitalia e della società in house della Regione Campania. "Con la firma di oggi – ha affermato Zanonato - rendiamo operativo un percorso importante per favorire il rilancio di aree produttive strategiche della Campania che stanno soffrendo particolarmente la crisi in atto. Grazie alla collaborazione col ministro per la Coesione territoriale Carlo Trigilia e col presidente Caldoro, la Regione Campania potrà usufruire ora di strumenti particolarmente efficaci, come i Contratti di Sviluppo, per attrarre investimenti produttivi sul proprio territorio. La riconversione industriale e l'innovazione sono due armi molto importanti per contrastare gli effetti della crisi in atto e rilanciare il fronte occupazionale".

l43-trigilia-130427235155_medium"Questa decisione – ha commentato da parte sua il ministro Carlo Trigilia – conferma l'utilità della riprogrammazione effettuata con il Piano di Azione e Coesione, che ci ha consentito di riorientare risorse ancora non utilizzate per il rilancio del tessuto industriale del territorio campano. E' un caso esemplare che dimostra come la spinta all'accelerazione dell'utilizzo dei fondi strutturali possa efficacemente coniugarsi con il sostegno a interventi decisivi per l'economia regionale".

 

 

Ricevi gratis gli aggiornamenti di questo sito:

Fornito da FeedBurner

inncantiere2

Interviste del direttore

Convegno Unioncamere 05.07.2010

made_in_italy

I nostri servizi