Fondato e diretto da Laura Cherubini: direttore@impresamia.it - Redazione: redazione@impresamia.it - Pubblicità: commerciale@impresamia.it
News
GOVERNO - Cdm: convocato oggi, giovedì 30 ottobre alle ore 17,30 a Palazzo Chigi: L'odg RISPARMIO - Risultati ricerca Acri-Ipsos: giudizio critico sull'Italia. Non poter risparmiare, infatti, fa vivere male quasi metà degli italiani CRISI - Artigianato arranca: perse 91 mila imprese tra il 2009 e i primi nove mesi del 2014 GDO - Gruppo Végé apre a Comipro: consorzio grossisti distributori del settore home e personal care RICERCA - Partnership Ubi Banca - Airc: dal 3 all'11 novembre raccolta fondi in favore della ricerca oncologica MOBILE - Smartphone: imprenditore nel settore dell'e-commerce e dei pagamenti mobili esprime le su opinione sulle sfide che il gigante dell'elettronica sudcoreano deve affrontare BUSINESS - Colliers International sceglie Qlik Sense: la società immobiliare utilizza la piattaforma di visualizzazione per consentire una maggiore collaborazione tra i propri dirigenti IMPRESE - Acciai Speciali Terni: disponibilità a prorogare il rapporto di collaborazione con ILSERV fino al 31 dicembre 2014 BUSINESS - Nuove tecnologie: le banche di tutto il mondo investiranno 16 miliardi di dollari nella trasformazione delle filiali INTERNET - Proposta di legge su Wi-fi libero e gratuito: Adiconsum la sostiene con forza. Per realizzare il cittadino digitale servono reali opportunità CIBUS TEC- FOOD PACK - Evluzione IV gamma e ultrafresco: food waste e left over, un’opportunità di business per la produzione alimentare FORMAZIONE - EF Englishtown: sapere l’inglese fa bene all’export TURISMO - Liberalizzazione spiagge: accolto dal Governo l'ordine del giorno firmato dai parlamentari di Forza Italia Nuccio Altieri e Roberto Marti INNOVAZIONE - Viaggi: iniziato crowdfunding per Relax ALLY® che aiuta ad addormentarsi e impedisce alla testa di cadere PMI - Assoretipmi: a Lecco il 12 novembre Convegno "Crisi della subfornitura delle Pmi – Le Reti di imprese come unica soluzione" IMPRESE - Acciai Speciali Terni: dal Mise proposte alternative per raggiungere obiettivi di ristrutturazione. L’ad Lucia Morselli ha incontrato il ministro Guidi ASSICURAZIONI - Towers Watson: le compagnie europee registrano una nuova ondata di consolidamento PRECISAZIONE - Ministero Infrastrutture e trasporti: nessun rifinanziamento del Ponte sullo Stretto di Messina BUSINESS - MatchingDay: il 13 dicembre imprenditori e professionisti si incontrano “one to one” a Mestre INVESTIMENTI - Banca Marche: Adiconsum, sono 40mila i piccoli azionisti che hanno visto crollare il valore delle proprie azioni

Seguici su

IM-Impresamia su Twitter

Login

Effettua il login al sito per accedere a tutte le notizie non in abbonamento. _______________

Lavori parlamentari

Corsi Master Stage

Scadenze fiscali

Home Bandi CRISI - Imprese: Banca d'Italia, aumentano i fallimenti e nascono poche imprese
CRISI - Imprese: Banca d'Italia, aumentano i fallimenti e nascono poche imprese PDF Stampa E-mail
Tweet me!
News
AddThis Social Bookmark Button

imprenditore_in_difficoltContinuano ad aumentare i fallimenti delle imprese e si riducono le nascite. Lo rileva la relazione annuale di Banca d'Italia indicando come nel 2011 il tasso di natalità delle imprese è sceso allo 0,8%, poco al di sopra dei valori osservati nel biennio 2008-09, per effetto di una marcata riduzione delle nascite e, in misura minore, di un aumento delle cessazioni

Il numero dei fallimenti aziendali avviati è salito a oltre 12.000, il 7,4% in più rispetto al 2010 che già era risultato superiore del 19,8% a quello dell'anno precedente, interessando quasi tutti i principali settori produttivi. E i dati del primo trimestre 2012 mostrano un saldo negativo di 26mila imprese, dovuto al forte aumento delle cessazioni (8,5% rispetto al trimestre corrispondente) e alla contemporanea, seppur lieve, riduzione delle iscrizioni, con gli ingressi in procedura fallimentare (oltre 3mila) aumentati del 4,2% rispetto al trimestre corrispondente.

Analisi condotte sui dati dell'indagine della Banca d'Italia presso le imprese dell'industria e dei servizi privati non finanziari con almeno 20 addetti (Invind) mostrano come in tutte le recenti fasi cicliche (il periodo 2000-07 di forte sviluppo dell'economia mondiale, la recessione del 2008-09, la breve ripresa del 2010) la dinamica del valore delle vendite e le previsioni di espansione futura siano migliori per le imprese caratterizzate da un maggior orientamento ai mercati esteri, da una spiccata capacità innovativa e da cospicui investimenti in ricerca e sviluppo.

Inoltre, nel 2012 le imprese prevedono una "riduzione del personale, la quarta consecutiva, più accentuata rispetto all'anno prima". Le imprese stimano un taglio degli organici dell'1,1%, "il calo, superiore a quello registrato nel 2011 (-0,2%) - si legge nell'indagine - sarebbe più accentuato nell'industria in senso stretto e tra le imprese di minori dimensioni. Il 36% delle imprese (32,6% nel 2011) prevede quest'anno un ridimensionamento del personale: di esse la metà aveva già ridotto gli organici nel 2011".

 

Ricevi gratis gli aggiornamenti di questo sito:

Fornito da FeedBurner

inncantiere2

Interviste del direttore

Convegno Unioncamere 05.07.2010

made_in_italy

I nostri servizi