Fondato e diretto da Laura Cherubini: direttore@impresamia.it - Redazione: redazione@impresamia.it - Pubblicità: commerciale@impresamia.it
News
FORMAZIONE - Salone dello studente: Link Campus University presenta i corsi job oriented e punta sulle nuove professioni ( Roma 26/28 novembre) NUOVO ISEE - Dal 1° gennaio in vigore le modifiche al sistema di calcolo per accedere alle prestazioni: Palazzi (Anap), il Governo liutilizzi per il sociale UE - Consiglio ministri cultura: Franceschini, cultura e turismo vera vocazione dell'Europa IMPRESE - Emilia Romagna: seminario gratuito reti di impresa a Ravenna, il 27 novembre ore 10 MADE IN ITALY - Gruppo Gerosa di Inverigo: investe oltre € 1,5 mlno in tecnologia e innovazione. Programmati ingenti investimenti anche nel primo semestre 2015 TASSE - Canone Rai: in bolletta luce da gennaio ma seconde case forse escluse COOPERATIVE - Alto Adige: una voce comune per ricoprire anche in futuro un ruolo fondamentale in campo economico e sociale PMI - Federlazio a Bruxelles: presentati risultati progetto europeo Rasdi INTERNAZIONALIZZAZIONE - Veronafiere: al Business Council Italia-Egitto. A dicembre a Il Cairo la prima edizione di Marmomacc-Samoter Africa&Middle East INTERNAZIONALIZZAZIONE - Egitto: Sace, accordo con Min. Investimenti, 210 mln garantiti per centrale Giza (Ansaldo Energia) IMPRESE - Colorificio San Marco: rileva l’ex sede di Marcon di La Murrina ed estende la propria sede principale raggiungendo una superficie di 78.000 mq RIFIUTI - Giacimenti Urbani: in tempo di crisi i cittadini scoprono la ricchezza dei rifiuti alla Cascina Cuccagna IMPRESE - Europcar: risultati finanziari per il terzo trimestre e i primi nove mesi del 2014: fatturato e Adjusted Corporate Ebitda in crescita MADE IN ITALY - Lidar prevede eruzione vulcanica: Enea, misura la concentrazione di Co2 nei gas vulcanic NUTRIZIONE - Osservatorio Nutrizionale Grana Padano: una dieta invernale proteica, ma economica MADE IN ITALY - Pastificio Luciana Mosconi e la sua anima green: un binomio vincente. Grazie anche al progetto con il Ministero dell'Ambiente, la sua pasta vola al +19,5% SICUREZZA IT - Kaspersky Lab: Regin, una piattaforma dannosa in grado di spiare le reti Gsm AMBIENTE - Forum QualEnergia: anche la Cina combatte l'effetto serra CONVEGNI - Galgano: testimonianze aziendali ABB - Unità Operativa Comem, Aboca, Avepa, ICM Industrial, Istituto "Luca Pacioli", Magneti Marelli, Nestlè Waters Italia, Zambon, Whirlpool ai Convegni "Il valore etico della qualità" MADE IN ITALY - Vino; Wine2Wine fotografa i trend futuri del vino, il 3 e 4 dicembre a Veronafiere

Seguici su

IM-Impresamia su Twitter

Login

Effettua il login al sito per accedere a tutte le notizie non in abbonamento. _______________

Lavori parlamentari

Corsi Master Stage

Scadenze fiscali

Home Bandi CRISI - Imprese: Banca d'Italia, aumentano i fallimenti e nascono poche imprese
CRISI - Imprese: Banca d'Italia, aumentano i fallimenti e nascono poche imprese PDF Stampa E-mail
Tweet me!
News
AddThis Social Bookmark Button

imprenditore_in_difficoltContinuano ad aumentare i fallimenti delle imprese e si riducono le nascite. Lo rileva la relazione annuale di Banca d'Italia indicando come nel 2011 il tasso di natalità delle imprese è sceso allo 0,8%, poco al di sopra dei valori osservati nel biennio 2008-09, per effetto di una marcata riduzione delle nascite e, in misura minore, di un aumento delle cessazioni

Il numero dei fallimenti aziendali avviati è salito a oltre 12.000, il 7,4% in più rispetto al 2010 che già era risultato superiore del 19,8% a quello dell'anno precedente, interessando quasi tutti i principali settori produttivi. E i dati del primo trimestre 2012 mostrano un saldo negativo di 26mila imprese, dovuto al forte aumento delle cessazioni (8,5% rispetto al trimestre corrispondente) e alla contemporanea, seppur lieve, riduzione delle iscrizioni, con gli ingressi in procedura fallimentare (oltre 3mila) aumentati del 4,2% rispetto al trimestre corrispondente.

Analisi condotte sui dati dell'indagine della Banca d'Italia presso le imprese dell'industria e dei servizi privati non finanziari con almeno 20 addetti (Invind) mostrano come in tutte le recenti fasi cicliche (il periodo 2000-07 di forte sviluppo dell'economia mondiale, la recessione del 2008-09, la breve ripresa del 2010) la dinamica del valore delle vendite e le previsioni di espansione futura siano migliori per le imprese caratterizzate da un maggior orientamento ai mercati esteri, da una spiccata capacità innovativa e da cospicui investimenti in ricerca e sviluppo.

Inoltre, nel 2012 le imprese prevedono una "riduzione del personale, la quarta consecutiva, più accentuata rispetto all'anno prima". Le imprese stimano un taglio degli organici dell'1,1%, "il calo, superiore a quello registrato nel 2011 (-0,2%) - si legge nell'indagine - sarebbe più accentuato nell'industria in senso stretto e tra le imprese di minori dimensioni. Il 36% delle imprese (32,6% nel 2011) prevede quest'anno un ridimensionamento del personale: di esse la metà aveva già ridotto gli organici nel 2011".

 

Ricevi gratis gli aggiornamenti di questo sito:

Fornito da FeedBurner

inncantiere2

Interviste del direttore

Convegno Unioncamere 05.07.2010

made_in_italy

I nostri servizi