Fondato e diretto da Laura Cherubini: direttore@impresamia.it - Redazione: redazione@impresamia.it - Pubblicità: commerciale@impresamia.it
News
TRASPORTO AEREO - American Airlines: inizio lavori del nuovo centro operativo di Fort Worth intitolato a Robert W. Baker. La struttura sarà completata nel 2015. FISCO - Moduli predisposti in ritardo dall'Agenzia delle Entrate, l'Ancl chiede la proroga per i modelli 770 VENDITE - Il Mondiale dello Shopping online: come le vittorie e le sconfitte hanno inciso sugli acquisti durante l’evento in Brasile. L'nfografica MyThings CODICE DELLA STRADA - Omicidio stradale: Nencini, abbiamo previsto l'ergastolo della patente..Non guidi più FISCO - Crediti verso la PA e istituti deflattivi: ampliati, con il DL n. 66/2014 convertito, i casi di applicazione LAVORO - Direttori marketing e direttori comunicazione: gli stipendi viaggiano appaiati BUSINESS - Logistica Collaborativa: l’Italia fa scuola. Dopo gli hub specializzati lanciati da CEVA Logistics in Italia, a Dubai apre i battenti la “Città dell’Energia” EFFICIENZA ENERGETICA - Veronafiere-Smart Energy 2014: un programma scientifico sempre più ricco, nel pieno del semestre europeo di presidenza italiana GOVERNO - Conti pubblici: Padoan, taglio cuneo permanente con legge stabilità LAVORO - Rudy Project e Gea: dall'innovazione di prodotto sportivo all'innovazione nelle Risorse Umane EDILIZIA - Scia e Permesso di costruire: pubblicati in G.U. gli schemi semplificati CRISI - Lavoro: Cgia, del milione di lavoratori che in questi anni ha perso il posto di lavoro, oltre 420 mila sono autonomi FISCO - Moratoria dei finanziamenti alle Pmi: proroga al 31 dicembre 2014 FISCO - Deducibilità Ace: novità del Decreto Competitività UE - Consiglio europeo: Van Rompuy candida Enrico Letta a presidente SENATO - Riforme: discussione generale e si chiude, forse, domani. Molti i lavori in scadenza ENERGIA - Governo Renzi: Marsiglia (Federpetroli), riforma Titolo V blocca investimenti petroliferi. Si sta procedendo nella direzione sbagliata POS - Obbligo di accettazione per esercenti e professionisti: Mise, avviato il tavolo di confronto annunciato dal ministro Guidi INNOVAZIONE - iNebula: online il nuovo portale con più servizi dedicati ai business partner UE - Importazione riso: governo richiede adozione di misure di salvaguardia europee nei confronti dell'importazione di riso greggio cambogiano

Seguici su

IM-Impresamia su Twitter

Login

Effettua il login al sito per accedere a tutte le notizie non in abbonamento. _______________

Lavori parlamentari

Corsi Master Stage

Scadenze fiscali

Home ABC dell'impresa Tutela di marchi UE - Parlamento: fermo no alle pratiche commerciali sleali della Cina
UE - Parlamento: fermo no alle pratiche commerciali sleali della Cina PDF Stampa E-mail
Tweet me!
News
AddThis Social Bookmark Button

ET090309_solarIn una risoluzione adottata oggi, mercoledì 23 maggio, il Parlamento invita l'Unione europea ad agire unita contro la concorrenza sleale della Cina e per ripristinare l'equilibrio negli scambi commerciali. Il primo passo dovrebbe essere quello di ottenere un quadro chiaro della penetrazione cinese nelle economie europee, con la creazione di un organismo preposto al controllo degli investimenti cinesi nelle imprese europee e degli acquisti di debito sovrano europeo. "Desideriamo il riequilibrio delle relazioni commerciali con la Cina, per un nuovo partenariato - ha dichiarato prima della votazione l'eurodeputata francese Marielle de Sarnez, autrice della risoluzione - "dobbiamo proteggere le aziende europee da problemi quali le barriere commerciali, la contraffazione e il dumping monetario".

Nel testo adottato per alzata di mano, i deputati hanno evidenziato l'enorme surplus commerciale della Cina (168 miliardi di euro nel 2010), ma anche i problemi incontrati dalle imprese europee che vogliono esportare in Cina oppure investire in tale paese, in modo particolare nel settore bancario, assicurativo e delle telecomunicazioni. A loro parere, un organismo di controllo dell'Unione europea, simile al "Review Board" degli Stati Uniti, sarebbe in grado di fornire una valutazione ex-ante degli investimenti strategici stranieri. I deputati invitano inoltre la Banca centrale europea a collaborare con gli Stati membri per individuare i detentori di debito sovrano nella zona euro.

Il Parlamento ha sottolineato i vantaggi di cui gode la Cina, membro dell'Omc, grazie alla concorrenza sleale, raggirando le stesse regole dell'Omc per fornire alle sue imprese sovvenzioni statali sleali e crediti all'esportazione. Inoltre, la Cina blocca gli appalti pubblici delle imprese europee, nonostante l'Ue garantisca l'accesso al proprio mercato degli appalti pubblici delle imprese cinesi. I deputati invitano pertanto la Commissione a elaborare, se possibile entro quest'anno, uno strumento europeo volto a garantire reciprocità per quanto riguarda l'apertura dei mercati degli appalti pubblici.

 

Ricevi gratis gli aggiornamenti di questo sito:

Fornito da FeedBurner

inncantiere2

Interviste del direttore

Convegno Unioncamere 05.07.2010

made_in_italy

I nostri servizi