Fondato e diretto da Laura Cherubini: direttore@impresamia.it - Redazione: redazione@impresamia.it - Pubblicità: commerciale@impresamia.it
News
CONSUMI -Vendita diretta: Avedisco, da italiani sempre più fiducia GOLDEN POWER Terna e RAI Way: Cdm, non esercizio dei poteri speciali DECRETI ATTUATIVI - Cdm: ministro Boschi ha aggiornato il governo sullo stato di attuazione MALTEMPO - Cdm: questi gli stati d'emergenza e stanziamenti per la ricostruzione in seguito a eventi meteorologici LIGURIA - Leggi: Cdm impugna n. 24/09/2014 sulla caccia CICLOTURISMO - Eurovelo8, la Pista ciclabile del Mediterraneo: presentato il progetto che tocca 11 Paesi del Mediterraneo GREEN ECONOMY - Rifiuti ed energia: a Ecomondo “scende in piazza” il compost PROFESSIONI - Amministratori di condominio: tutti i numeri dell'Anammi ENERGIA - Fonti rinnovabili: Kad3 Group leader nella cogenerazione di piccola e media taglia ENERGIA - E.On: con eBay negozio online per risparmiare. Sconti e opportunità di acquisto su prodotti per il consumo efficiente SOSTENIBILITA' - Bilancio Sace 2013: ottiene il primo certificato di assurance per il Bilancio 2013 (B+) MADE IN ITALY - Tre eccellenze collaborano con il Premio Arte Laguna: creare un proprio distintivo posizionamento nel mercato ASSICURAZIONI - Roberto con Linear spende 226€ per la sua Rc Auto, e tu? Scoprilo su Linear.it (pubblicità) RIPRESA - Intergruppo Parlamentare per la Sussidiarietà: lunedì 27 ottobre in Lombardia con il Viaggio nell’Italia che riparte AZIENDE - Noleggio a lungo termine: è Leasys l'esperto per il noleggio a lungo termine al "Veicoli Commerciali Day" di sabato 25 ottobre LEGGE STABILITA' - Pensioni: il pagamento slitterà al 10 del mese solo per chi ha doppio assegno LAVORO - Openjobmetis presenta un nuovo sondaggio dedicato al sorriso in azienda: risposta affermativa per più del 70% FISCO - Acri su incremento tassazione Fondazioni: il salto è da 100 a 360 milioni di euro e la retroattività può intaccare il sostegno ad attività già programmate DOMOTICA - Home and Building: anche smart grid, IoT ed efficienza energetica alla sesta edizione a Verona il 28 e 29 ottobre REGIONI - Sardegna: Sardegna Ricerche, presentate le attività di divulgazione scientifica del 2015

Seguici su

IM-Impresamia su Twitter

Login

Effettua il login al sito per accedere a tutte le notizie non in abbonamento. _______________

Lavori parlamentari

Corsi Master Stage

Scadenze fiscali

Home ABC dell'impresa Tutela di marchi UE - Parlamento: fermo no alle pratiche commerciali sleali della Cina
UE - Parlamento: fermo no alle pratiche commerciali sleali della Cina PDF Stampa E-mail
Tweet me!
News
AddThis Social Bookmark Button

ET090309_solarIn una risoluzione adottata oggi, mercoledì 23 maggio, il Parlamento invita l'Unione europea ad agire unita contro la concorrenza sleale della Cina e per ripristinare l'equilibrio negli scambi commerciali. Il primo passo dovrebbe essere quello di ottenere un quadro chiaro della penetrazione cinese nelle economie europee, con la creazione di un organismo preposto al controllo degli investimenti cinesi nelle imprese europee e degli acquisti di debito sovrano europeo. "Desideriamo il riequilibrio delle relazioni commerciali con la Cina, per un nuovo partenariato - ha dichiarato prima della votazione l'eurodeputata francese Marielle de Sarnez, autrice della risoluzione - "dobbiamo proteggere le aziende europee da problemi quali le barriere commerciali, la contraffazione e il dumping monetario".

Nel testo adottato per alzata di mano, i deputati hanno evidenziato l'enorme surplus commerciale della Cina (168 miliardi di euro nel 2010), ma anche i problemi incontrati dalle imprese europee che vogliono esportare in Cina oppure investire in tale paese, in modo particolare nel settore bancario, assicurativo e delle telecomunicazioni. A loro parere, un organismo di controllo dell'Unione europea, simile al "Review Board" degli Stati Uniti, sarebbe in grado di fornire una valutazione ex-ante degli investimenti strategici stranieri. I deputati invitano inoltre la Banca centrale europea a collaborare con gli Stati membri per individuare i detentori di debito sovrano nella zona euro.

Il Parlamento ha sottolineato i vantaggi di cui gode la Cina, membro dell'Omc, grazie alla concorrenza sleale, raggirando le stesse regole dell'Omc per fornire alle sue imprese sovvenzioni statali sleali e crediti all'esportazione. Inoltre, la Cina blocca gli appalti pubblici delle imprese europee, nonostante l'Ue garantisca l'accesso al proprio mercato degli appalti pubblici delle imprese cinesi. I deputati invitano pertanto la Commissione a elaborare, se possibile entro quest'anno, uno strumento europeo volto a garantire reciprocità per quanto riguarda l'apertura dei mercati degli appalti pubblici.

 

Ricevi gratis gli aggiornamenti di questo sito:

Fornito da FeedBurner

inncantiere2

Interviste del direttore

Convegno Unioncamere 05.07.2010

made_in_italy

I nostri servizi