Fondato e diretto da Laura Cherubini: direttore@impresamia.it - Redazione: redazione@impresamia.it - Pubblicità: commerciale@impresamia.it
News
RIPRESA - Occupazione: 200 aziende europee preparano un'alleanza per dare lavoro a più di 100mila giovani AUTONOLEGGIO - Leasys è partner di Auto Aziendali in Pista: il 27 settembre uno sportello dedicato al noleggio a lungo termine IMPRESE - Boom di spese per le trasferte dei dipendenti: dall'Italia la soluzione di Edenred per i manager francesi DEGUSTAZIONI - San Vito Lo Capo: domani al via 17^ Cous Cous Fest con dieci paesi in gara AMBIENTE - Rifiuti: la Calabria accoglie con successo i riciclatori, sistemi incentivanti per la raccolta differenziata CRISI - Italiani meno protestati: -24,5% i “pagherò” tra gennaio e maggio 2014. Gli assegni scoperti calano del 29% SOLIDARIETA' - Sport: grande successo per la prima Mezza Maratona di Vicenza IMPRESE - Debiti della PA: precisazione da Palazzo Chigi IMPRESE - Debiti Pa: Bortolussi (Cgia), le cose non stanno come dice Renzi. Alle imprese spettano altri 35 miliardi AGROALIMENTARE - Coface e Confagricoltura: partnership per lo sviluppo del settore ENERGIA - Impianti eolici: Puglia, Cdm delibera la possibilità di procedere TRATTATI E ACCORDI INTERNAZIONALI - Cdm: le norme approvate. E attuazione regolamento per le importazioni di legname nella Comunità europea REGIONI-Leggi: Cdm ne esamina 22 senza impugnarle EVENTI - Gusto: A Roma torna il Salone Internazionale della Birra Artigianale (3/4/5 ottobre) SEMPLIFICAZIONE FISCALE - Cdm: abolita la responsabilità solidale tra appaltatore e subappaltatore – Lupi: “Giusto, ognuno risponda al fisco per quello che fa” INTERNAZIONALIZZAZIONE - Sace: rafforza e amplia il proprio impegno per le Pmi un nuovo Fondo che sottoscriverà titoli obbligazionari emessi da imprese con vocazione all’export e allo sviluppo internazionale (Contatti per le imprese) EXPORT - Campagna "Think Asia, Think Hong Kong": Hong Kong incontra l'Italia del business a Milano il 30 ottobre SALUTE - Controldust Ek: la soluzione ecologica per abbattere le polveri su sterrato, cave e cantieri DIGITALE - App4Mi: vince il “Premio dei Premi per l’Innovazione” INNOVAZIONE - Startup: Buzzoole vince l'Intel Business Challenge Europe 2014

Seguici su

IM-Impresamia su Twitter

Login

Effettua il login al sito per accedere a tutte le notizie non in abbonamento. _______________

Lavori parlamentari

Corsi Master Stage

Scadenze fiscali

Home ABC dell'impresa Innovazione Efficienza energetica: 200 milioni di incentivi
Efficienza energetica: 200 milioni di incentivi PDF Stampa E-mail
Tweet me!
Innovazione
AddThis Social Bookmark Button

Il 54% delle imprese sono Pmi

Elettrodomestici ad alta efficienza energetica; materiali innovativi per l’edilizia e l’architettura bioclimatica; motori industriali elettrici a basso consumo; trasformazione dei rifiuti plastici in idrocarburi per la produzione di energia elettrica; innovazioni nell’eolico, nel fotovoltaico, nell’energia da biomasse e da rifiuti.

Sono alcuni dei 30 progetti di ricerca e innovazione nel settore dell’Efficienza energetica ammessi ai 200 milioni di incentivi del secondo bando di Industria 2015. I 30 progetti ammessi agli incentivi coinvolgeranno 234 imprese, 160 enti di ricerca e attiveranno circa 500 milioni di investimenti in attività di ricerca e sviluppo.

Oltre il 20% degli investimenti sarà realizzato nel Mezzogiorno. Il 54% delle imprese interessate sono piccole e medie imprese.

Con questo secondo bando sull’Efficienza energetica, che si aggiunge al primo sulla Mobilità sostenibile varato il 15 dicembre scorso con 180 milioni di incentivi, sono complessivamente quasi 500 le imprese e 260 i centri di ricerca che hanno promosso i 52 progetti ammessi agli incentivi, mentre è in corso la valutazione dei 429 progetti del terzo bando sulle Tecnologie per il Made in Italy, che ha visto la significativa partecipazione di tremila imprese e mille centri di ricerca. I
progetti di Efficienza energetica prevedono la realizzazione di nuovi prodotti o servizi in grado di determinare positive ricadute industriali; i progetti sono distribuiti nelle varie aree tecnologiche individuate dal bando, con una significativa concentrazione nelle aree ad alto potenziale innovativo, pari al 65% degli investimenti previsti e al 56% delle imprese proponenti, dove eccellono i temi della bioenergia e produzione di energia da rifiuti e del solare fotovoltaico. Il restante 35% degli investimenti riguarda progetti di innovazione in aree considerate ad alto potenziale applicativo, dall’eolico, ai materiali ad alta efficienza per l’edilizia, ai sistemi e sottosistemi ad elevata efficienza per usi finali.
 

Ricevi gratis gli aggiornamenti di questo sito:

Fornito da FeedBurner

inncantiere2

Interviste del direttore

Convegno Unioncamere 05.07.2010

made_in_italy

I nostri servizi